Error. Page cannot be displayed. Please contact your service provider for more details. (12)

Migliori office per Android: i migliori 10

febbraio 20, 2017 0

Siete in cerca di un buon office per il vostro telefono o tablet? Allora siete nel posto giusto! Oggi vi mostrerò i migliori office per Android. Dopo avervi parlato delle migliori app per leggere notizie su Android,  delle migliori app per scaricare musica e delle migliori app per scattare foto sono felice di proporvi i migliori office per android. Esistono moltissime app per gestire i vostri documenti e modificarli, ma in quest’articolo ho cercato di trovare quelle che reputo migliori. Ma bando alle ciance. Iniziamo subito! Migliori office per Android: app consigliate Prima di iniziare voglio dire che questa non è una classifica, ma semplicemente un elenco: quindi l’ordine non va ad indicare la qualità dell’app per non creare un giudizio soggettivo. Vi consiglio, intanto, di leggere anche la nostra guida generale alle Migliori app Android gratis, utili e divertenti che sicuramente, per la sua completezza, potrà interessarti. WPS Office + PDF Un office completo, legge qualsiasi tipo di file (DOC, DOCX, PTT, PTTX, RTF etc…) e permette di modificarli o di crearne di nuovi. Consente, inoltre, di aprire i documenti molto velocemente (anche se per i PDF richiede qualche secondo in più), ha una gradevole interfaccia material ed è molto intuitiva. L’app in questione consente anche di salvare i documenti su dropbox per averli sempre a portata di mano e non rischiare di perderli WP-Appbox: WPS Office + PDF (Free, Google Play) → OfficeSuite 8 + PDF Molto leggera e veloce nel caricare i documenti, anche questa legge qualsiasi tipo di file, una delle sue migliori caratteristiche è la possibilità di convertire i PDF e di modificarli. Unico difetto è il prezzo: OfficeSuite, infatti, costa ben 16 euro, un prezzo accessibile a poche persone, soprattutto se si tratta di un applicazione per gestire i documenti. Per consolarvi, è presente nello store anche una versione free, con qualche funzionalità non accessibile…

Migliori app per scattare fotografie e modificarle su Android

febbraio 20, 2017 0

Se non siete soddisfatti dell’app stock della fotocamera del vostro telefono, dopo aver visto le  migliori app per leggere notizie sul nostro dispositivo Android e le migliori app per scaricare musica, sono felice di proporvi le migliori app per scattare fotografie in modo “professionale” (devo necessariamente usare il virgolettato in quanto, ahimé, il nostro dispositivo Android non sarà all’altezza di una reflex anche se si ha un LG G5 o un altro Smartphone top di gamma Android). Sono tantissime le applicazioni che permettono modifiche sia nella fase di scatto che nel post-produzione ed è, proprio per tale motivo, che vorrei elencarvi le app che reputo migliori, capaci di arricchire la vostra esperienza d’uso del profilo multimediale del tuo smartphone. Con pochi click potrete fare foto stupende oppure applicare effetti divertenti alle vostre immagini. Sei pronto? Iniziamo subito! Migliori app per scattare fotografie su Android Nello stilare un elenco delle migliori applicazioni per scattare fotografie su Android, è veramente difficile valutare quali software inserire. E, allo stesso tempo, è quasi impossibile creare una classifica precisa di quelle che sono le migliori soluzioni. La presente, quindi, non vuole essere una classifica od una lista esaustiva, ma si propone di crescere e completarsi con test continui reiterati nel tempo, anche frutto del vostro aiuto. Ti ricordo, inoltre, che la guida che stai leggendo è solo una di quelle presenti sul nostro sito in fatto di app. Si è arrivati addirittura a creare un elenco molto corposo e completo che comprende tutte le migliori app Android gratis, utili e divertenti. Google Fotocamera Ecco una delle app per scattare foto più conosciuta nel mondo Android. Certo, non si tratta di un’app completa, ma svolge bene il suo lavoro. Se avete un Nexus 5X o un Nexus 6P  potrete usufruire delle fantastiche funzioni che offre Google Fotocamera, come la Modalità di HDR+ automatico, lo SmartBurst che permette, solo tenendo premuto il pulsante di scatto, la creazione automatica di immagini GIF e i video in Slow Motion: 120 fps su Nexus 5X e fino a 240 fps su Nexus 6P. Include, per tutti gli smartphone, le classiche funzioni come la Panoramica, a patto che si abbia il giroscopio, Photo Sphere e il Face Detection. L’app non è più scaricabile dal Google Play, ma ha lasciato spazio ad una sostituta ben più innovativa che consente di scattare foto in realtà virtuale per poi riviverle posizionando il telefono in un visore Google Cardboard. WP-Appbox: Fotocamera Cardboard (Free, Google Play) → Z Camera Sembra una delle più complete app per scattare fotografie all’interno di Play Store…

Samsung avrebbe tentato di portare Nougat anche sui Note 4 e Galaxy S5, ma poi ha rinunciato per le prestazioni inadeguate

febbraio 16, 2017 0

Samsung avrebbe tentato di portare Nougat anche sui Note 4 e Galaxy S5, ma poi ha rinunciato per le prestazioni inadeguate Sono diverse le informazioni che in questi giorni grazie a Samsung Turchia stanno trapelando riguardo alla politica degli aggiornamenti Nougat per i Galaxy. Dopo una roadmap sulle tempistiche del roll-out e il perché sui Galaxy S6 e Note 5 non ci sarà l’Always On Display, dalla divisione turca ora trapela che il produttore koreano ha tentato di portare Android … continua » Samsung avrebbe tentato di portare Nougat anche sui Note 4 e Galaxy S5, ma poi ha rinunciato per le prestazioni inadeguate

Moto G5 Plus in nuovi scatti ufficiali, debutto imminente

febbraio 16, 2017 0

Continuano senza sosta le indiscrezioni inerenti l’attesissimo Moto G5 Plus della casa produttrice Lenovo, successore del buon G4 di cui al seguente indirizzo è presente una recensione dettagliata. Moto G5 Plus pronto a conquistare i vostri cuori Non solo scatti rubati, infatti il nuovo dispositivo Android del produttore cinese sarebbe vicinissimo all’annuncio ufficiale, almeno prendendo in considerazione quanto reso noto da qualche ora da scatti ufficiali direttamente divulgati da Lenovo. Un nuovo dispositivo che, almeno secondo le indiscrezioni, sembrerebbe collocarsi nella fascia medio-alta del mercato mobile. Le foto di cui vi stiamo parlando sono visibili qui sotto: Si può perfettamente notare come il Moto G5 Plus nelle seguenti due colorazioni: oro e grigio, confermi pienamente l’estetica già vista nelle ultime settimane in altre immagini. Aspettando con trepidazione l’annuncio del dispositivo, che avverrà salvo imprevisti dell’ultimo minuto all’evento di Barcellona Mobile World Congress 2017 in programma a fine febbraio, vi elenchiamo molto brevemente la probabile scheda tecnica dell’attesissimo device dell’azienda cinese: Ampio pannello touchscreen caratterizzato da una diagonale pari a 5.5 pollici con risoluzione Full HD e 401ppi Processore octa-core Qualcomm Snapdragon 625 a 64bit associato ad una GPU Adreno 506 4 GB di RAM e archiviazione di 32GB Fotocamera posteriore Sony IMX362 da 12 megapixel con f/1.7, PDAF e flash LED Fotocamera anteriore OmniVision OV5695 da 5 megapixel con f/2.2 dedicata a selfie e videochiamate Sensore biometrico Batteria da 3100 mAh che dovrebbe garantire un’ottima autonomia Android 7.0 Nougat Senza dubbio il Lenovo Moto G5 Plus promette bene, resta da valutare il prezzo. Quanti di voi lo stanno aspettando? Ogni vostra impressione riportatecela nel box apposito ai commenti. via

Come stampare da Android: collegare stampante allo smartphone

febbraio 16, 2017 0

Al giorno d’oggi, la maggior parte dei contenuti di cui usufruiamo sono digitali, basti pensare ai documenti di lavoro, gli album fotografici di famiglia eccetera. Tuttavia spesso si presenta la necessità di stampare un documento od una foto digitale su carta. Se non hai la possibilità di visualizzare il file che hai bisogno di stampare direttamente sul tuo PC, puoi ricorrere all’aiuto di Google Cloud Print, un’applicazione creata da Google che permette di utilizzare stampanti direttamente da smartphone e tablet Android o anche da computer portatili Chromebook, o di altre applicazioni Android più o meno famose. Sono tante, invero, le strade per stampare dal telefono, ma noi vedremo solo quelle più semplici attraverso le migliori app pensate per lo scopo. Così, dopo aver visto insieme le migliori app per modificare foto e quelle per scattare fotografie su Android, ora vogliamo spiegarti come poterle stampare direttamente dal tuo smartphone Android. Vediamo quindi come stampare da Android utilizzando app. La guida è pensata per garantire a tutti, anche ai meno esperti, la possibilità di collegare la propria stampante allo smartphone, anche se non è wifi. Come stampare da Android con Google Cloud Print ed una stampante classica Cloud Print funziona su tutti i moderni sistemi operativi (Windows, Mac e Linux) e consente di stampare tramite l’ausilio di classiche stampanti o di moderni apparecchi wifi. Se la configurazione con le stampanti wifi è più diretta (e dopo l’andremo a vedere) per quelle classiche è necessario l’appoggio di Google Chrome: per funzionare con stampanti che non siano wifi, infatti, Cloud Print ha bisogno che il browser Chrome sia installato sul PC e che l’applicazione Cloud Print sia attivata nelle impostazioni. Vediamo prima come aggiungere una stampante al proprio account Cloud Print in Chrome da desktop: Prerequisiti: Pc Windows, Linux o MAC; Google Chrome installato. Apri Google Chrome…

Samsung non porterà l’Always On Display sui modelli precedenti ai Galaxy S7 perché consumerà troppa batteria

febbraio 15, 2017 0

Samsung non porterà l’Always On Display sui modelli precedenti ai Galaxy S7 perché consumerà troppa batteria Come vi abbiamo già anticipato qualche settimana fa gli aggiornamenti ad Android 7 per i Galaxy S6 e Note 5 conterranno numerose novità provenienti direttamente dai Galaxy S7, ma non purtroppo l’Always On Display che permette di visualizzare alcune informazioni sul display mentre il telefono è in modalità standby. Secondo quanto riportato da Samsung Turchia, la stessa divisione che … continua » Samsung non porterà l’Always On Display sui modelli precedenti ai Galaxy S7 perché consumerà troppa batteria

I Galaxy S6 italiani iniziano a ricevere dei firmware più recenti, sempre però basati su Marshmallow 6.0.1 [AGGIORNATO]

febbraio 15, 2017 0

I Galaxy S6 italiani iniziano a ricevere dei firmware più recenti, sempre però basati su Marshmallow 6.0.1 [AGGIORNATO] A diversi mesi di distanza dagli ultimi firmware disponibili (XXS4DPJ2 con data di build 06-10-2016), finalmente anche i Galaxy S6 italiani iniziano ad ottenere dei nuovi aggiornamenti software, anche se purtroppo ancora basati sulla versione Marshmallow 6.0.1 di Android. Il rilascio ha avuto inizio da poche ore e al momento riguarda solamente i Galaxy S6 flat non … continua » I Galaxy S6 italiani iniziano a ricevere dei firmware più recenti, sempre però basati su Marshmallow 6.0.1 [AGGIORNATO]

Redmi Note 4: Installare recovery TWRP e ROM italiana

febbraio 15, 2017 0

Lo Xiaomi Redmi Note 4 è uno smartphone cinese messo di recente in commercio dalla nota casa Xiaomi che, come al solito, ha lasciato tutti a bocca aperta per via del prezzo contenuto del terminale, che non rinuncia però a delle specifiche tecniche sbalorditive. Risulta essere sicuramente uno dei migliori smartphone sotto i 200 euro del 2017 che mi sento di consigliarti. Invero unica pecca è la ROM preinstallata, ovvero quella globale, che dispone soltanto della lingua cinese e inglese. Per essere più precisi, tuttavia, bisogna sottolineare che non tutti gli Xiaomi Redmi Note 4 presentano lo stesso firmware che varia a seconda della distribuzione e del negozio nel quale viene venduto. Non è così raro, infatti, che i diversi canali possano munirsi di personale specializzato per la modifica del telefono prima della vendita. In questa guida spiegherò, in ogni caso, onde evitare spiacevoli sorprese, come installare la recovery TWRP e quindi la ROM italiana su Xiaomi Redmi note 4, passo dopo passo grazie ad una procedura da eseguire su un computer Windows. Redmi Note 4: come installare recovery TWRP e ROM italiana Prima di vedere come installare recovery TWRP e ROM italiana su Redmi Note 4 voglio ricordarti che il modding invalida la garanzia e non comporta l’attuazione di procedure semplicissime. Pertanto sottolineo che né io né Tuttoapp-android ci assumiamo alcuna responsabilità per le tue azioni. Prima di seguire la guida per installare recovery TWRP e ROM italiana su Xiaomi Redmi Note 4 ti invito, dunque, a chiedere qualsiasi cosa non sia chiara. Fatte le dovute promesse, si può partire con la procedura vera e propria. Computer Windows acceso, partiamo col procedimento: Carica lo smartphone fino ad almeno il 90% Scarica Mi Unlock Segui la guida per sbloccare il bootloader del dispositivo Installate i driver con ADB Drivers e Mi PC Suite, in seguito riavvia il computer Dal tuo smartphone, attiva la modalità Debug USB Collega il tuo smartphone al PC ed esegui ADB installer che hai scaricato Apri questa pagina e scarica la TWRP e la ROM per il Redmi Note 4 Copia la ROM che hai scaricato nella microSD dello smartphone Inserisci la microSD nello smartphone Scarica ADB_New ed estrailo, dopodiché nella cartella di ADB_New copia il file twrp_nikel.img e rinominalo recovery.img Spegni lo smartphone e avvialo in fastboot mode, ovvero tieni premuto il pulsante volume giù e quello di accensione finchè non appare una schermata Collega lo smartphone al PC Nella cartella di ADB_New, tieni premuto il tasto SHIFT, quindi premi il tasto destro e clicca su “Apri finestra di comando” Digita fastboot flash recovery recovery.img e premi INVIO Scollega lo smartphone e tieni premuto Volume Su + Tasto accensione finchè non appare un logo Una volta in recovery spunta “Non mostrare più” e fai lo swipe Premi “Pulisci”, quindi formatta dati Torna indietro, premi su “Installa” e scegli lo zip caricato sulla microSD Fai lo swipe per installare Riavvia lo smartphone, il primo avvio ci metterà un po’ di tempo Quella proposta è, dunque, la procedura per installare recovery TWRP e ROM italiana su Xiaomi Redmi Note 4 che si compone di tre macro momenti (sblocco del bootloader, installazione della recovery modificata e, solo così, della rom). Perché installare una recovery modificata ed in cosa consiste? Ogni smartphone ha una recovery stock/preinstallata, necessaria per le funzioni basilari di recupero del telefono in determinate fattispecie. Ma, con l’installazione di una recovery modificata, si può accedere ad operazioni ulteriori che diversamente sarebbe impossibile compiere. Cos’è una rom…

Samsung pubblica sul Play Store un’altra app predefinita dei Galaxy: la calcolatrice

febbraio 15, 2017 0

Samsung pubblica sul Play Store un’altra app predefinita dei Galaxy: la calcolatrice Al contrario di tanti altri produttori, Samsung a coloro che acquistano un suo smartphone o tablet Android fornisce sempre una completa dotazione di applicazioni, la maggior parte delle quali sviluppate direttamente in casa. Per facilitarne gli aggiornamenti alcune di queste negli ultimi anni sono state anche pubblicate all’interno del Play Store, spesso preferito allo store Galaxy Apps … continua » Samsung pubblica sul Play Store un’altra app predefinita dei Galaxy: la calcolatrice

Galaxy S8: Samsung svelerà la data di presentazione soltanto all’MWC

febbraio 15, 2017 0

Galaxy S8: Samsung svelerà la data di presentazione soltanto all’MWC Come sapete quest’anno al Mobile Word Congress di Barcellona, la più importante manifestazione dell’anno dedicata al settore mobile, Samsung si limiterà a presentare solamente il Galaxy Tab S3 e forse qualche altro modello Galaxy minore. Per quanto riguarda invece i più attesi Galaxy S8 la data di presentazione non è stata ancora svelata, ma secondo media koreani questa verrà … continua » Galaxy S8: Samsung svelerà la data di presentazione soltanto all’MWC

1 2 3 120